Moto Club i Mascheroni A.s.d. - Estramurale Pozzo Zuccaro 62 - 70021 Acquaviva delle Fonti (BA)

tel. (+ 39) 080 762105  -  C.F.  91087130729      info@agenziafullservice.it




Copyright © 2011  Moto Club i Mascheroni     www.imascheroni.it                   Sito realizzato da:  M. M.

Moto Club i Mascheroni
Moto ClubiMascheroni_Acquaviva_delle_Fonti_Moto_Club.htmlshapeimage_2_link_0
TesseramentoiMascheroni_Acquaviva_delle_Fonti_Tesseramento.htmlshapeimage_3_link_0
EventiiMascheroni_Acquaviva_delle_Fonti_Eventi.htmlshapeimage_4_link_0
Moto EpocaiMascheroni_Acquaviva_delle_Fonti_Moto_Epoca.htmlshapeimage_5_link_0
ContattiiMascheroni_Acquaviva_delle_Fonti_Contatti.htmlshapeimage_6_link_0
GalleriaiMascheroni_Acquaviva_delle_Fonti_Galleria.htmlshapeimage_7_link_0
Sicurezza Stradaleshapeimage_8_link_0

La Sicurezza Stradale


Introduzione

Anche se avete cavalcato motociclette per decenni o per giorni, la guida in gruppo richiede delle esperienze particolari e soprattutto disciplina. Questa abilità è facilmente acquisibile se insegnata e fatta propria. Per viaggiare in sicurezza attraverso qualsiasi distanza, ogni motociclista deve abbandonare temporaneamente alcune di quelle libertà personali e assumere qualche responsabilità sia per sé che per il gruppo. Comportarsi diversamente può causare grande rischio ed inutile pericolo.

Esiste una sostanziale differenza tra guidare in gruppo o con uno, due amici. La conoscenza delle tecniche di guida in gruppo aiuteranno a percorrere un percorso con una grande quantità di motociclette in assoluta sicurezza. Un “run” veramente grande può essere un’esperienza indimenticabile sia per i motociclisti che per gli osservatori.

Quello che segue sono semplici nozioni per avere il massimo divertimento in tutta sicurezza. L’osservanza di queste piccole regole ci permetterà di passare momenti in allegria durante i nostri incontri senza spiacevoli discussioni o incidenti che potrebbero rovinare la giornata a tutti i partecipanti.

In ogni gruppo che si forma per un viaggetto, lungo o corto che sia, si riconosce sempre un motoleader o “capo-colonna”. il leader è quello che conosce la strada e/o determinate zone, oppure cha ha avuto l’idea di fare la “scampagnata”. Quindi il ruolo di leader del gruppo si stabilisce in modo naturale: è quello che parte per primo e che gli altri sono lieti di seguire per evitare intoppi (autovelox?), strade sbagliate oppure l’amara considerazione finale: “mi sa che ci siamo persi...”. Il moto leader è supportato dai “blockers”,che hanno il compito di agevolare il passaggio del gruppo agli incroci, e la “motoscopa” che ha il compito di assicurare che nessuno rimanga indietro. Il moto leader, i blockers e la motoscopa si distinguono dalla casacca rifrangente indossata sulla giacca tecnica.


Regole di comportamento


Al fine di una buona riuscita del “run” ti chiediamo piccole e semplici regole di comportamento su strada:

- la puntualità di arrivo al punto di partenza

- devi arrivare con il serbatoio pieno

- tu sei responsabile della tua motocicletta

- tu sei responsabile del tuo abbigliamento

- tu sei responsabile delle esigenze tue e quelle del tuo passeggero

- rispetta sempre la tua posizione di partenza e non sorpassare

- facilita il sorpasso per la ripresa della posizione dei blockers

- mantieni sempre una velocità di marcia costante

- mantieni la giusta distanza di sicurezza

- agevola sempre le manovre di rientro dei blockers

- segnala eventuali problemi tecnici in modo tempestivo

  1. -non affiancarti all’amico per iniziare una conversazione



Segni convenzionali










































La guida alternata viene consigliata per una maggiore sicurezza.


Non viaggiare con le moto in fila indiana ma sfalsati. Questo permette di avere più visibilità (anche del fondo stradale che vi precede) e maggiore spazio di frenata. Consente inoltre a chi vi precede di vedervi nei retrovisori e voi potete fare altrettanto con chi vi segue.  Il minimo raccomandato per la spaziatura dalla motocicletta che precede (stessa linea) non dovrebbe essere inferiore ai due secondi. La motocicletta alternata che vi precede, non dovrebbe essere a meno di un secondo in avanti. Troverete che due secondi sono una distanza lunga quando si corre in una strada pubblica a tutta velocità, ma due secondi sono anche il tempo stimato di reazione utile per cavarvi da probabili guai. La guida alternata con la spaziatura di un secondo impedisce l’inserimento di auto nel gruppo. La prima e l’ultima motocicletta dovrebbero stare vicini al centro strada.




Non arrivare in coda ad un motociclista come un falco su una preda. Se decido di accodarmi mantengo una distanza di sicurezza che faccia capire che non voglio sorpassare.


Mai portarsi a fianco di una moto in frenata. Frenare prima che si verifichi una situazione rischiosa per voi e per gli altri.


Prima di sorpassare avviso con un colpo leggero di clacson o lampeggio e passo largo.


Sorpassando non costringo l'altra moto a modificare la sua traiettoria, o a frenare.   Dopo un sorpasso che ha richiesto una forte accelerata, se un'altra moto è dietro, non rimanere vicino alla linea di mezzeria ma spostarsi il più possibile all'interno della carreggiata; l'altra moto così può avere lo spazio per il rientro.


Una volta prese delle posizioni (primo, secondo. ecc.) mantenerle. Così facendo non si deve controllare continuamente se chi ti segue vuol superare o meno.


Se la prima moto sceglie in un tratto una andatura sostenuta, e non si vuole o non si può seguirla, lasciare l'opportunità a chi vi segue di passarvi.


Se trovate dello sporco per terra o qualche pericolo, segnalatelo.




Fermarsi in gruppo agli incroci

Quando il gruppo si ferma ad un incrocio, si passa dalla guida alternata ad una formazione doppia. Questo permette di ridurre il gruppo della metà in lunghezza. Restate in questa formazione fino al passaggio dell’incrocio perché il gruppo in metà lunghezza impiega metà tempo a passare. Se non riuscite a passare l’incrocio con il gruppo, non preoccupatevi. Non passate con il rosso.






Sorpasso in una strada a due corsie

Solitamente è molto difficile per un gruppo passare una macchina in una strada a due corsie. Effettuate il sorpasso uno alla volta e comunque dopo che chi vi precede lo avrà ultimato. Accertatevi che nella opposta corsia non vi siano ostacoli o pericoli. A sorpasso eseguito, rallentate la velocità di marcia per dare a tutti la possibilità di unirsi al gruppo senza correre.







Parcheggiare in gruppo

Parcheggiare in modo ordinato riduce i tempi per uscire tutti dalla strada e dal traffico. Un buon sistema di parcheggio, se c’è sufficiente spazio, è sistemare le moto in retromarcia una di seguito all’altra parallelamente come puoi vedere nell’immagine a sinistra. Questo metodo è molto veloce perché non serve aspettare, proprio per la continuità d’esecuzione dell’azione di parcheggio. Se sei alla fine di un gruppo consistente e non puoi stare nel traffico bloccandolo, fai un giro attorno all’isolato e ritorna per parcheggiare in tranquillità.






DECALOGO PER UN CORRETTO PRIMO SOCCORSO


consigli in attesa dell'intervento dell'emergenza sanitaria:


1) Chiamare immediatamente il numero di emergenza sanitaria 118

2) Non muovere il motociclista ed evitare che si muova

3) Non togliere il casco

4) Alzare la visiera del casco e verificare che le vie aeree non siano ostruite

5) Valutare lo stato di coscienza e confortare l'infortunato (se cosciente)

6) In caso di pioggia o basse temperature coprire il ferito con teli o giacche

7) Non somministrare acqua o altri liquidi

8) Se possibile posizionare il proprio veicolo prima del ferito in modo da proteggere la scena dello incidente ed assicurarsi che altri veicoli non ostacolino l'arrivo dei    mezzi di soccorso, attivare le quattro frecce.

9) Non usare fiamme libere e non fumare poiché è facile che dalla moto incidentata fuoriesca il carburante.



Bene!


Adesso sai come poter andare in gruppo con la tua motocicletta in sicurezza. Sí, perché la sicurezza è la prima cosa a cui dobbiamo pensare se vogliamo divertirci in tranquillità!

 

Partenza – L’Head Road Captain che è in testa al gruppo con la mano Dx o SX muove il dito indice in maniera circolare

Girare a destra – Alza la mano sinistra e indica l’uscita (non si usa la mano dx per non togliere la mano dal gas)

Girare a sinistra – Alza la mano Sx orizzontalmente con il gomito completamente esteso

Pericolo a destra – Estendi la gamba dx a 45° di inclinazione in modo da indicare il pericolo o terreno sconnesso

Stop – Stendere il braccio sx a 45° con il palmo della mano rivolto verso la parte posteriore della moto

Disporsi in fila indiana – Posizionare la mano sx sopra il casco con le dita estese verso l’alto. Questo indica la disposizione in fila unica per ragioni di sicurezza o strada stretta

Accelerare l’andatura – Alza e abbassa il braccio sx con l’indice alzato. Questo indica che il HRC vuole aumentare la velocità di marcia

Decelerare l’andatura – Stendere il braccio sx a 45° e muovere la mano su e giù ad indicazione di un rallentamento di marcia

Formazione alternata – Stendere il braccio sx a 45° usa due dita . Questo indica che bisogna tornare alla formazione alternata

Compattare il gruppo – Alzare il braccio sx con pugno chiuso muovendolo ripetutamente su e giù. Questo indica che il gruppo deve compattarsi